Talk on-line

le scuole all'aperto: un dibattito attuale, storie e approcci

L’opportunità di insegnare la complessità e l’unità della condizione umana (l’essere umano è nel contempo fisico, biologico, psichico, culturale, sociale, storico); di sviluppare l’attitudine della mente umana a situare tutte le informazioni in un contesto, a cogliere le mutue relazioni e le influenze reciproche tra le parti e il tutto; di spiegare l’identità umana come identità terrestre, legata al destino del pianeta, strettamente interconnessa con i modi di vita delle popolazioni disseminate su tutto il globo; di abituare all’incertezza, alla mancanza di risposte date una volta per tutte, alla presenza di fattori imprevedibili, pur insegnando strategie per affrontare l’inatteso; di educare alla comprensione reciproca, all’empatia, a porsi nella posizione dell’altro.

E. MORIN, I sette saperi necessari all’educazione del futuro, Milano, Raffaello Cortina, 2001

Il tema dell'educazione all'aperto ha oggi ritrovato spinta dalla necessità di stare all'aperto dovuta dalla pandemia. Docenti, educatori e addetti ai lavori hanno dovuto ripensare la propria attività per adeguarsi alle normative, ma quello dell'outdoor learning e le sue numerose forme non è certo un tema di ripiego. Possiede radici pedagogiche e psicologiche profonde e ben argomentate.

Ascoltiamo alcune esperienze di approccio, ripensamento e progettazione delle attività educative presenti sul territorio provinciale.

#scuolaallaperto

martedi' 13 luglio

on line

H 18:30

Puoi seguire l'incontro online sulla pagina facebook di Legambiente Bergamo e Dirama

 

Incontro Internazionale di Natura, Relazioni e Cura del Territorio

Get Social

Fotografie: Anna Arzuffi e Giulia Casamenti - Video: Rocco Fidanza - Illustrazioni: Alessandro Adelio Rossi - Sito web: Woodoo Studio - Grafica: Sara Altieri.

Legambiente Bergamo

Via Ghislanzoni 37 | Bergamo
CF. 95008870164
T. 035 319449
info@legambientebergamo.it

In collaborazione con: